Il Campo ed il Potenziale Quantistico della Coscienza

La Fisica Quantistica dei giorni nostri è da considerarsi un sottoinsieme di una Fisica più ampia, che chiamiamo la Nuova Fisica. La Nuova Fisica ha l’obiettivo di studiare e sperimentare, in modo integrato, la realtà materiale che ci circonda, mettendo al centro la vita e quindi la coscienza. 

Occorre superare l’approccio in cui noi siamo osservatori esterni della Natura. Noi siamo dentro la Natura, e la nostra coscienza ne influenza le dinamiche dall’interno.

Gli organismi viventi, dal punto di vista termodinamico, sono simili a dei sistemi aperti, che operano lontano dall’equilibrio. Infatti, i processi metabolici della vita si basano su continui flussi interni e scambi di energia, materia e informazioni con l’ambiente circostante. 

Cosa significa per essere operano lontano dall’equilibrio ?

In genere, l’equilibrio è considerato come il rapporto ottimale esistente tra un soggetto e l’ambiente circostante. In Fisica invece l’equilibrio è lo stato di un sistema per il quale possono verificarsi cambiamenti solo per cause esterne, ovvero lo stato di un sistema “non vivente, morto”, che non ha una sua dinamica interna. I fenomeni associati alla vita, quindi anche alla coscienza, sono lontani dall’equilibrio, perché possono essere soggetti a cambiamenti anche grazie a cause interne (legate ai continui flussi e scambi di energia, materia e informazioni con l’ambiente circostante). 

Ad un livello fisico più profondo, inoltre, questi flussi e scambi di energia, materia e informazioni sono mediati da oscillazioni quantistiche ondulatorie che comprendono, ad esempio: oscillazioni meccaniche, elettromagnetiche, nucleari e termiche. Anche il vuoto quantistico, secondo la Teoria Quantistica dei Campi (Quantum Field Theory – QFT), è sede di inarrestabili fluttuazioni dell’energia dei campi di materia e delle forze fondamentali.

Alla luce di questo, è ragionevole sostenere che gli organismi viventi sono sistemi aperti lontani non solo dall’equilibrio termodinamico, ma anche dall’equilibrio quantistico. Questa caratteristica determina ed influenza anche i diversi livelli di coscienza degli organismi viventi.

Il progetto Beyond-Quantum Consciousness Project, nell’ambito della Nuova Fisica, si propone un modello della coscienza degli organismi viventi, basato su un approccio più ampio rispetto a quello della Meccanica Quantistica: questo nuovo approccio mira, infatti, di considerare i processi della coscienza, come lontani dall’equilibrio quantistico, per l’appunto come si diceva caratteristica fondamentale della vita.

Il nuovo modello di coscienza fa leva sulla teoria di de Broglie-Bohm che ha portato alla definizione del campo e potenziale quantistico: in particolare, la coscienza viene definita come un campo, il cui potenziale associato accompagna l’organismo vivente, come informazione quantistica attiva, che, processata, dirige anche i processi vitali. 

Il campo quantistico della coscienza ha una sua struttura geometrica topologica, la cui curvatura è associata a condensazioni di bosoni di Nambu Goldstone che, come previsto dalla QFT emergono a seguito di rotture di simmetria del campo stesso.

Approfondimenti a questo link:

Contact to Listing Owner

Captcha Code