Virus e Fitoenergia

Premetto che l’utilizzo delle Energie delle Piante e delle tecniche è a totale responsabilità del lettore e le informazioni contenute nell’articolo non vogliono assolutamente sostituirsi ai consigli o alle cure del vostro medico.

Visti i risultati ottenuti su alcune disarmonie causate da virus, dalla semplice influenza al più fastidioso herpes zoster, mi sono chiesta: la Fitoterapia Energetica può aiutarci a lenire i disturbi causati dal Covid-19 e dalle sue mutazioni? Credo di sì. Ho dovuto superare molte resistenze prima di rendere pubblico il mio pensiero, ma mi sono detta: se ciò può essere utile anche a una sola persona, di sicuro ne vale la pena.

Inizio col mostrarvi due testimonianze che mi sono pervenute ed in seguito alcuni consigli per usufruire al meglio delle Energie.

Questo è il primo caso “virale” trattato (circa 20 anni fa):

Graziella A. 

Da circa una settimana soffro di un herpes esteso sulla zona frontale e perioculare, con dolore, prurito e pericolo di estensione dell’infiammazione all’occhio stesso.

In trattamento con farmaci da più giorni la situazione non tende a migliorare, anzi sembra volgere ad un peggioramento.

Con l’uso a livello locale di toccature con Elisir potenziato dall’energia degli Alberi (20 cc di base + 18 gocce di Elisir di Edera) e a livello generale (assunzione dello stesso per os) i risultati sono stati sorprendenti.

Alla prima applicazione locale c’è stata una forte reazione di dolore e prurito della durata di un paio di minuti, quindi una regressione dei sintomi e verso la sera dello stesso giorno dell’inizio del trattamento, vi è la riduzione delle lesioni cutanee (piaghe con croste secernenti siero purulento). Dopo pochi giorni rimane un lieve residuo di arrossamento, scomparso anch’esso successivamente.

Proseguo il trattamento a livello generale per alcuni giorni, a completamento del trattamento stesso e a scopo preventivo.

Questo l’ultimo:

Martino M. 

Il giorno 19 ottobre 2020 inizio ad avere i primi sintomi: dei dolori muscolari, soprattutto alla schiena, e improvvisa perdita di olfatto e gusto. Di notte i dolori aumentano, ho un leggero mal di gola, tosse e qualche linea di febbre.

Per scrupolo, decisi di sottopormi a un tampone per rilevare eventuale infezione da covid-19, che risultò positivo.

Risultarono positivi al virus anche mia moglie e il mio bimbo di 20 giorni ma per fortuna loro erano asintomatici.

Ero a letto, con 38 di febbre, dolori muscolari ovunque e davvero insopportabili (e tanta, tanta ansia e paura)

Mia moglie, che da anni utilizza oli ed elisir energizzati con le piante, mi prepara un elisir energizzato da abete, noce e rosmarino (in un boccettino con il contagocce 1/3,1/3,1/3)

Ne ho assunto inizialmente 3 gocce al dì messe in un bicchiere di acqua e sempre 1 volta al giorno 1 goccia di olio energizzato di abete (messo in un po’ di crema) sul petto.

Dopo solo 1 giorno la febbre scese totalmente.

Aumentai gradualmente il numero di gocce sino ad assumerne, il quinto giorno, 4 al mattino e 3 nel pomeriggio, stavo decisamente meglio anche se i dolori muscolari non erano ancora spariti del tutto, e soprattutto mi sentivo molto stanco. Il feci un secondo tampone che risultò ancora positivo. Ho continuato ad utilizzare le gocce (sempre 7 gocce al giorno di elisir + una di olio sul petto). Dopo 16 giorni stavo bene, i sintomi erano praticamente spariti, avvertivo solo una forte stanchezza.

Al 21 giorno il tampone risultò negativo. E dopo circa 1 mese anche la stanchezza era sparita.

Spero di essere stato esaustivo e di aiuto a qualcun’altro.

Voglio specificare che non ho dovuto utilizzare alcun tipo di medicinale.

Graziella e Martino hanno iniziato ad utilizzare le Energie delle Piante quando avevano già manifesta la disarmonia. Il mio consiglio è di iniziare immediatamente, appena percepiamo che qualcosa non è in armonia, ad esempio nel caso di herpes iniziare subito con le toccature quando il prurito anomalo si manifesta. Questo vale anche per le forme influenzali o di sospetto coronavirus, perché ciò velocizza il processo di riequilibrio. 

Martino ha manifestato anche, quando i sintomi erano migliorati, una notevole stanchezza che poteva attenuarsi con l’utilizzo (dopo la sospensione delle altre Energie) di 1-3 gocce di Elisir preparato con Piante ad azione energizzante come: Olivo, Frassino, Fico, Caki, Noce, Rosmarino, ecc.

COME UTILIZZARE LE ENERGIE DELLE PIANTE (queste indicazioni sono inerenti l’utilizzo delle Energie ottenute con il mio metodo perché alcune Piante possono essere tossiche)

PIANTE AD AZIONE ANTIVIRALE:

Achillea, Ailanto, Albicocco, Caki, Melograno, Carpino, Ginestrina, Edera, Faggio, Fico, Forsizia, Salvia, Quercia, Gelso, Iris, Maggiorana, Muschio, Nespolo comune, Nocciolo, Prugnolo, Ricino, Rosa, Rovo, Salvia Glutinosa, Sambuco, Santoreggia, Sorbo, Stregona dei Boschi, Terra, Trifoglio, Verbasco, Vite, Vite Canadese

Uso interno:

  • Prevenzione: 1-3 gocce di Elisir al giorno con somministrazione sublinguale. L’Elisir: va assunto quotidianamente, iniziando con 1 goccia e aumentando poi gradatamente. Se si dovesse manifestare un segnale di Eccesso Energetico interrompetene l’assunzione per un giorno ed in seguito diminuite le gocce o diluite l’Elisir
  • Dubbio leggero (influenza, stati febbrili, ecc.): 2 gocce sotto la lingua ogni 15-20 minuti sino ad arrivare, il primo giorno, ad un massimo di 20 gocce (fermarsi quando si percepisce l’Eccesso Energetico). Ad avvenuto miglioramento calare gradatamente (2-3 gocce al giorno). 
  • Segnali preoccupanti, dosaggio super: 30 gocce al giorno così suddivise: 3 gocce sotto la lingua ogni 10 minuti sino ad arrivare (se non si percepisce l’Eccesso) a 30 gocce totali. Ripetere per alcuni giorni ed energizzate al mattino e a giorni alterni, il punto Chiave dei Meridiani: Polmoni, Intestino Crasso, Vaso Governatore, Vaso Concezione. In quella giornata dimezzate l’assunzione di gocce di Elisir (per non incorrere nell’Eccesso Energetico). Ad avvenuto miglioramento calate gradatamente il numero di gocce assunte (da 3 a 5 gocce al giorno) e trattate i Meridiani solo una volta alla settimana e in quella giornata non assumete gocce.

SINERGIE

  1. Faggio + Terra + Noce
  2. Edera + Sambuco + Prugnolo
  3. Nocciolo + Terra + Sorbo
  4. Fico + Edera + Nocciolo
  5. Terra + Prugnolo + Edera
  6. Faggio + Terra + Biancospino 
  7. Fico + Edera + Terra
  8. Sambuco + Vite + Edera

ATTENTI ALL’ECCESSO ENERGETICO

L’eccesso energetico non provoca danni di alcun genere, è solo l’indicazione che abbiamo troppe Energie in “circolo”. La peculiarità di questo metodo è che il dosaggio delle Energie da utilizzare è soggettivo e cambia in base al momento e alla Pianta scelta. Quindi al primo segnale di ECCESSO ENERGETICO (capogiri, insonnia, ansia, ecc.), sospendete il trattamento per 1-2 giorni e successivamente assumete meno gocce. 

Maggiori informazioni sull’utilizzo delle Energie le potete trovare sul libro: “IL CANTO DEGLI ALBERI – Manuale di Fitoterapia Energetica” ed. Eifis

Contact to Listing Owner

Captcha Code